Cortinametraggio




VIA POZZO DEL MARE, 1
VIA POZZO DEL MARE, 1
ASSOCIAZIONE CORTINAMETRAGGIO
34121 TRIESTE TS
Italy
email info@cortinametraggio.it
language http://cortinametraggio.it

Logo of Cortinametraggio

notifications_active
03/02/2014
query_builder
15'
attach_money
Gratuito
attach_file
PDF icon REGOLAMENTO 2014.pdf
Periodo del Festival: 
da Giovedì 20 Marzo 2014 a Domenica 23 Marzo 2014
Descrizione del Festival: 

Il Festival Cortinametraggio nel 2014 raggiunge la sua V edizione, e continua a stupire per la freschezza e la novità dei suoi concorsi. Programmato per le date 20-23 marzo 2014, il Festival si svolgerà nella splendida cornice di Cortina d’Ampezzo e sul palco del Cinema Eden; riflettori puntati su cortometraggi italiani, ma anche booktrailers, webseries e video realizzati attraverso Instagram.
Infatti ad essere protagonisti della manifestazione a partire da quest’anno non saranno solo i cortometraggi di commedia, nel noto concorso CortiComedy che ha reso la kermesse famosa a livello nazionale, ma anche nuovi e innovativi concorsi di “corti” tesi a valorizzare registi non professionisti, che amano il mondo del cinema e hanno dimestichezza con le nuove tecnologie.

I Booktrailers, i trailer di libri, che impazzano da qualche anno sul web, sono entrati in concorso al Festival dal 2013 con la collaborazione di RAI, riscontrando grande interesse da parte del pubblico e dei media. Un format innovativo, che promuove la produzione editoriale ma anche l’abilità di giovani registi che colgono la sfida di raccontare una storia in pochi minuti, ed è facilmente fruibile sul web sia dai lettori in cerca di suggerimenti che da amanti cinefili. Anche quest’anno RAI assieme a Cortinametraggio assegnerà due prestigiosi premi ai booktrailers che si distingueranno per qualità cinematografica e per comunicazione del libro.
Dalla collaborazione con RAI5 è nato un programma, intitolato BOOKTRAILER, in cui i protagonisti del Festival hanno raccontato le loro esperienze alle telecamere durante le giornate del Festival.

Le WEBSERIES fanno il loro ingresso nel festival a partire da quest’anno: fenomeno interessante ed innovativo in continua espansione sul web, sono vere e proprie serie di fiction, caratterizzate da episodi di breve durata, spesso autoprodotte, diffuse on-line grazie anche al passaparola dei social network. Le serie made in Italy potranno partecipare ad un concorso nazionale grazie all’iniziativa di Cortinametraggio, trasferendosi per qualche giorno dal piccolo schermo dei PC al grande schermo del cinema.
Potranno accedere alle selezioni del concorso le serie di fiction realizzate da autori italiani, che siano state messe on-line, dal 1 gennaio 2013 al 1 febbraio 2014, con almeno 3 episodi e durata massima di 10 minuti per episodio. Un’ottima opportunità per
giovani artisti di mettersi in mostra con le loro produzioni, contendendosi i numerosi premi che saranno assegnati da una giuria
tecnica: premio per la Miglior Web Serie, Miglior Regia, Miglior Attore, Migliore Attrice e Migliore Sceneggiatura.
Un ulteriore premio verrà assegnato da parte del pubblico alla miglior Webseries, che potrà esprimere la propria preferenza proprio tramite il web esprimendo il voto sul sito ufficiale del Festival. .
A curare la nuova sezione WEBSERIES sarà Vincenzo Scuccimarra, già direttore artistico per il concorso Corticomedy nell’edizione passata e collaboratore del festival fin dalle prime edizioni.
Un format di facile fruibilità, sempre accessibile, che funge anche da trampolino di lancio per giovani produttori, scrittori, attori e registi.

Cortinametraggio entra con decisione nel mondo dei social network con il concorso INSTAGRAM, novità assoluta mondiale, che nasce in questa edizione con l’intento di diffondere a livello virale la passione per il genere “corto”.
Aperto a partecipanti di tutte le nazionalità, i video della durata massima di 15 secondi dovranno essere realizzati attraverso i dispositivi mobili e condivisi con il tag #CortoCortina14.
Un concorso a portata di tutti, a costo zero, che mira a coinvolgere gli appassionati delle riprese alle prime armi o gli aspiranti registi. Sarà premiata l’originalità e la capacità di trasmettere un messaggio che coinvolga lo spettatore attraverso l’assegnazione di due premi, a cura della giuria tecnica e dal pubblico per il miglior video. Instagram, nato per la condivisione di foto, permette a partire da giugno 2013 di girare clip della durata massima di 15 secondi, di modificarli e condividerli con la propria cerchia di followers. I video così realizzati sono una forma d’arte a cavallo tra fotografia e video, che ben si inserisce in un festival che ha come fil rouge il tema della brevità.

Organizzatori: 
La QUINTA edizione della manifestazione dedicata al cortometraggio italiano si svolgerà a marzo nella Regina delle Dolomiti, grazie al patrocinio e contributo della Regione Veneto e del Comune di Cortina e al patrocinio della Provincia di Belluno.

Confermate le collaborazioni prestigiose di Cortinametraggio: oltre che con RAI, anche con i Nastri D’Argento e il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani che assegneranno un premio speciale che verrà consegnato sul palco di Cortina, e con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
Vincitori edizioni precedenti: 

Sezione CortiComedy, ha vinto il premio “Moviemax Media Group” per il miglior corto assoluto, del valore di 2.500 euro, Max Croci con il corto “Screwdriver”. La giuria ha assegnato il premio con la seguente motivazione: “Un ritratto corale, tutto al femminile, che assomma originalità, acume psicologico, senso del ritmo e della narrazione, sorriso e un gusto del paradosso quasi hitchcockiano”. In coordinato con il premio in denaro, al regista è stato donato anche il Trofeo Cortinametraggio.

La giuria composta da Giogio Gosetti, Anita Kravos e Grazia Volpi ha deciso di assegnare anche una menzione speciale ad Alessandro Tamburini, protagonista e regista del corto “Ci vuole un fisico”. Il regista ha meritato tale riconoscimento per aver creato “un’idea che diventa racconto, un paradosso che da una felice intuizione si traduce in storia e caratteri, un duetto d’attori che attesta il promettente talento di un interprete e regista che sa coniugare intrattenimento e intelligenza”.

Menzione speciale da parte del Festival Cortinametraggio, come miglior attrice, per Anna Ferraioli Ravel di “Ci vuole un fisico”.

Il Premio “Audi” della giuria del pubblico, consegnato dalla presidentessa di giuria Ambra Angiolini, è stato invece riservato alla pellicola “Perfetto”, cortometraggio di Corrado Ravazzini.

A vincere il riconoscimento “Cinematialiano.info”, dedicato ai migliori dialoghi, è stato nuovamente “Ci vuole un fisico”, corto di Alessandro Tamburini.

Per quanto riguarda la sezione booktailer, a conquistare il Premio “Rai 5 per la comunicazione del libro” del valore di 1.000 euro il booktrailer “Cose che nessuno sa” di Cric e prodotto da Mondadori. La giuria, composta da Chiara Francini, Valerio Mieli, Maria Pia Ammirati, Bianca Giordano e Massimo Ferrario ha motivato così la scelta : “Cose che nessuno che sa porta in sé un messaggio gentile e potente. Dice: “La bellezza nasconde storie dolorose, ma solo le storie dolorose rendono le cose interessanti”. Potremmo dire che sono le storie ad “animare” le cose, a farle esistere. L’immagine del libro che si sfoglia da sé ci restituisce proprio il fluire della vita. Ci ricorda che la vita è una continua scoperta. Incisivo, raffinato, il book trailer di Cose che nessuno sa coniuga con sapienza la parola e l’immagine: una fiaba raccontata e animata che porta in sé un segreto dolcissimo e pieno di speranza.

A vincere il Premio “Rai Cinema per la qualità cinematografica del booktrailer”, ancora del valore di 1.000 euro, è “Suk Ovest” di Piero Ciccotti: Suk Ovest è un book trailer “di genere”, nel quale ritroviamo, abilmente citate, forme appartenenti al trailer cinematografico. Attraverso un’animazione “virile” e sofisticata, viviamo dall’interno la realtà violenta della Roma Suk Ovest – ovvero la Garbatella. La voce off lascia spazio alle battute dei protagonisti, mentre un rap teso invade le immagini. Come nei trailer cinematografici, alla fine, c’è il richiamo all’uscita e un minaccioso “continua…”

Il booktrailer “Se ti abbraccio non aver paura” di Mauro Cozza e prodotto da MC2Studio è risultato vincitore secondo il giudizio della giuria del pubblico. All’autore di quest’opera è stato assegnato il premio del pubblico “Tropico del Libro”, una scultura realizzata da Gerlanda di Francia.