Login | Registrazione

MalatestaShort Film Festival Cesena

Cesena (FC) IT
notifications_active
15/01/2017
query_builder
16'

attach_money
A pagamento

Logo of MalatestaShort Film Festival Cesena
Periodo del Festival: 

da Lunedì 13 Marzo 2017 a Mercoledì 15 Marzo 2017

Descrizione del Festival: 

MalatestaShort Film Festival
1° Edizione Festival Internazionale di Cortometraggi a Cesena
13-14-15 marzo 2017
Cinema Eliseo, Cesena, inizio serata ore 20:30
ingresso 6 euro – sconto studenti 5 euro – abbonamento 3 serate 13 euro

Tre giorni di proiezioni, incontri, premiazioni: il MalatestaShort Film Festival porta nella città malatestiana la varietà e l'immaginazione del cinema breve. Un'occasione di scoprire nuovi talenti per tutti gli appassionati di cinema! Sono state selezionate 50 opere scelte fra film provenienti da 118 paesi, in competizione per tre categorie di concorso:
- Best Animation - Best Fiction - Best Documentary
Sezione fuori concorso
In apertura di ogni serata ci sarà uno spazio dedicato ad opere di autori locali, con proiezione fuori concorso di un cortometraggio e intervista all'autore ospite della manifestazione. Saranno presenti: Francesco Selvi e Luca Nervegna con “Lontano Ovest”, film già in concorso al Torino Film Festival; Martina Dall'Ara con “UnControl Room”, vincitrice di Doc Under 30 edizione 2014; Emilio Rossi con “Energy Diary- a paper story”, animazione sulla gestione consapevole dell'energia a Cesena.

Mostra fotografica
Il Gruppo Fotografico 93 omaggia il festival e il cinema con una mostra fotografica realizzata appositamente per l'evento. La mostra, a cura di Fabio Liverani, sarà ospitata nel foyeur del Cinema Eliseo dal 13 marzo al 26 marzo 2017.

Giuria Ufficiale del concorso
I premi saranno assegnati da una giuria nazionale e internazionale, composta da: Sara Alessandrini, filmaker; Francesca Bartoli, giornalista e ufficio stampa; Marco Benazzi, sceneggiatore; Corrado Bertoni, documentarista e regista teatrale; Carina Doppler, esperta comunicazione media; Antonio Maraldi, giornalista e critico cinematografico; Alberto Semprini, presidente Associazione di cinema Sovraesposti; Luca Stringara, videomaker; Lisa Tormena, giornalista e documentarista.

PROGRAMMA
Cinema Eliseo
Viale Giosuè Carducci, 7, 47521 Cesena (FC)
ingresso 6 euro – sconto studenti 5 euro – abbonamento 3 serate 13 euro

Lunedì 13 marzo 2017
20.30: Apertura e presentazione Festival
Talenti a Km 0 “Lontano Ovest” (fiction, Italia 2016) di Francesco Selvi
Proiezione dei cortometraggi in concorso:
21.00: Animazione
21.45: Fiction
22.30: Documentari
23.30: Shortino - Dopofestival c/o Zampanò

Martedì 14 marzo 2017
20.30: Talenti a Km 0 “UnControl Room” (documentario, Italia 2014) di Martina Dall’Ara
Proiezione dei cortometraggi in concorso:
21.00: Animazione
21.45: Fiction
22.30: Documentari
23.30: Shortino - Dopofestival c/o Zampanò

Mercoledì 15 marzo 2017
20.30: Talenti a Km 0 “Energy Diary” (animazione, Italia 2016) di Emilio Rossi
Proiezione dei cortometraggi in concorso:
21.00: Animazione
- Assegnazione Premio Miglior Animazione
21.45: Fiction
- Assegnazione Premio Miglior Fiction
22.30: Documentari
- Assegnazione Premio Miglior Documentario
23.30: Shortino - Dopofestival c/o Zampanò

Link:
https://www.facebook.com/MalatestaShort/
https://www.malatestashort.com

“ Perché amiamo il cinema? Perché ci innamoriamo delle storie. Nel buio della sala diventiamo per qualche ora scienziati, pagliacci, ladri, astronauti, poeti, rivoluzionari; a volte magari anche gatti o montagne. Per tutti quelli a cui non basta una vita sola, un festival di cortometraggi è l'occasione di vivere tante vite. Un sogno che si avvera.”

Organizzatori: 

Il progetto nasce dall'idea di un gruppo di amici accomunati dalla passione per il cinema e per la sua forma più essenziale, il cortometraggio. L'obiettivo è quello di promuovere la cultura cinematografica e in particolare il cinema "in corto", come strumento versatile che permette a nuovi talenti di esprimersi e farsi conoscere.​

Martina Dall'Ara
"Appassionata di fotografia, cinema e documentario, mi sono laureata in Filmmaking & Multimedia Arts presso NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) a Milano e ho fatto le mie prime esperienze professionali come videomaker per riviste nazionali come Rolling Stone Magazine e per festival riconosciuti, fra cui il SI FEST - International Festival of Photography di Savignano sul Rubicone. Ho maturato competenze da direttore della fotografia, operatore e regista lavorando come tutor in sala illuminotecnica, realizzando cortometraggi di sperimentazione e affrontando sfide produttive per brevi documentari. Ho lavorato come logger (selezione e archivio digitale video) per la realizzazione di "Italy in a Day - Un giorno da italiani", film documentario presentato fuori concorso al 71° Festival di Venezia e diretto da Gabriele Salvatores, co-prodotto da Rai Cinema e Indiana Production in collaborazione con Scott Free di Ridley Scott. Nel dicembre 2014 il mio short documentary di ricerca "UnControl Room" è stato premiato come miglior documentario in concorso all'VIII edizione del DocUnder30 Festival di Bologna, ottenendo la menzione speciale di "miglior documentario emiliano-romagnolo" dall'associazione DER (Documentaristi Emilia Romagna). Anche i grandi del cinema, basti pensare ad Alfred Hitchcock o François Truffaut, hanno iniziato la loro carriera cinematografica con dei corti. Credo che il cortometraggio, infatti, rappresenti un forte elemento di espressione e un’ottima occasione di sperimentazione tecnica e comunicativa per chiunque decida di dedicarsi all’affascinante mondo audiovisivo. "

Luca Berardi
"Sono un filmaker e montatore video appassionato di cinema del reale e documentario. Sono stato tra gli ideatori e gli organizzatori di Indocfest, festival laboratorio di cinema del reale, realizzato nel 2005 e 2006 a Cesena e Roncofreddo. Ho insegnato montaggio in scuole e corsi di specializzazione di cinema. Come artista ho realizzato varie installazioni video e ho prodotto film cortometraggi di natura documentaria e sperimentale. Ho collaborato attivamente, nella gestione di spazi, creazione e direzione artistica con diverse realtà e gruppi attivi sul territorio: Cinecircolo Fuoriquadro, Magazzino grande, Magazzino Parallelo, Masque Teatro, g.i.u. gruppo inutili uniti, Ib_project for the arts, Radio Garbino, f.a.c.k. forum di arte e cultura contemporanea. Nel 2013 ho fondato insieme a Isabella Scarpellini e Andrea Fantini fucina monteleone, un collettivo di videomakers, montatori e fotografi che si occupa di documentari, cinema del reale e arte contemporanea. Il mondo del corto è anticipatore delle tendenze successive nel cinema. Nei corti si può sperimentare, osare forme e stili narrativi inconsueti. La forma breve, soprattutto in campo artistico e documentario, concede la libertà al cinema di essere altro da sé: diario, riflessione, sguardo puro, relazione."
https://www.linkedin.com/in/lucaberardi/
http://www.fucinamonteleone.wix.com/fucina-monteleone

Isabella Scarpellini
"Sono videomaker ed editor video e amo il cinema e il suo linguaggio fin da ragazzina; nel 2006 mi laureo in DAMS a Bologna con una tesi intervista a Pupi Avati. Realizzo documentari a carattere sociale, storico e ambientale. Collaboro con le scuole conducendo laboratori di educazione all'immagine. So entrare in empatia con le persone attraverso la camera, mi piace sperimentare in campo artistico e ritengo fondamentale il lavoro in gruppo.
Nel 2013 fondo insieme a Luca Berardi e Andrea Fantini fucina monteleone, un collettivo di videomakers, montatori e fotografi che sviluppa la sua ricerca artistica attorno alle tematiche riguardanti il territorio, l'ambiente, e la società. I corti sono pop-corn per il cervello!"
http://www.fucinamonteleone.wix.com/fucina-monteleone

Laura Gasparri
"Ho deciso di studiare lingue per poter realizzare il sogno di viaggiare in lungo e in largo, e mi sono laureata in Traduzione. Sono curiosa di vedere quante più opzioni di vita possibili e capire cosa è veramente essenziale e cosa invece viene solo illusoriamente spacciato per tale.Il viaggio e l'esplorazione sono le immagini che mi rappresentano meglio; amo la dinamicità della vita e trovo stimolante tentare di surfarla scovando soluzioni per raggiungere equilibri temporanei. Spesso la mia professione ne è una piccola metafora: lavoro in un ufficio commerciale estero in cui mi occupo di vendite, gestione ordini e logistica, e mi diverto soprattutto quando posso mettere in atto le mie abilità organizzative e di problem solving. Crescendo ho sempre coltivato anche il mio viaggio interiore, attraverso la pratica dello yoga, lo shiatsu, la medicina cinese e il disegno.Negli ultimi anni grazie ai cortometraggi, ai documentari e ai fotoreportage ho scoperto un terzo modo di viaggiare, di cui fa parte anche questo bellissimo progetto che è il MalatestaShort Film Festival!"

Silvia Bocchini
"Sono una libera professionista del settore informatico e la mia attività è orientata al web e a tutto il mondo digitale che gli ruota intorno: siti, grafica, social-marketing. Trovo godimento da tutto ciò che è espressione di emozioni attraverso l'immagine, come la fotografia, l'architettura, il design, ma soprattutto amo il cinema: da sempre resto affascinata dalle storie raccontate tramite le immagini, in quelle due orette di magia davanti al grande schermo. Dei cortometraggi amo la meraviglia e la sorpresa che mi regalano, quando, nel breve tempo che li caratterizza, riescono a colpirmi e trasmettere il proprio messaggio in modo efficace e immediato, come piccole rivelazioni. "

Emiliano Teodorani
"Mi chiamo Emiliano Teodorani, ho 40 anni, sono ingegnere progettista nel campo dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, applicate all'edilizia e alla mobilità sostenibile. Vivo a Savignano sul Rubicone, dopo aver riportato a casa anni di esperienze umane e professionali fra Brasile e Perù. Se è vero che la bellezza nasce dalla conoscenza, trasmettere immagini è il modo migliore che i giovani autori di MalatestaShort hanno saputo trovare per renderci partecipi dei loro mondi plurali. Il fascino del cortometraggio sta nella capacità di condensare in poche battute e immagini la complessità di una narrazione, in linea con i linguaggi multimediali contemporanei."

Mirella Paoletti
"Sono laureata in Lettere moderne con specializzazione in antropologia culturale. Per lavoro mi occupo di orientamento professionale, e da qualche anno anche di comunicazione Web; collaboro infatti alla gestione del sito Internet e dei social network della mia organizzazione. Appassionata di cinema, arte e letteratura, coltivo la scrittura creativa e ho frequentato vari corsi e laboratori; proprio da un laboratorio legato al festival-street parade “Ìl.Rof” di Forlì nasce nel 2012 l'esperienza del gruppo informale di scrittura Colare parole, di cui faccio parte. Dal 2011 sono attivista per Amnesty International con il gruppo 225 di Forlì, con cui organizzo iniziative di sensibilizzazione ed eventi, fra cui l'ormai ventennale rassegna "Cinema e diritti umani" al Cinema Verdi a Forlimpopoli. Amo i cortometraggi perché le storie non mi bastano mai. Mi piace seguire la narrazione in quel breve spazio di pochi minuti e provare a immaginare cosa è successo prima, e cosa accadrà dopo. I cortometraggi per me sono condensatori e moltiplicatori di storie, a volte fulminanti come haiku."

Sonia Bacchi
https://it.linkedin.com/in/sonia-bacchi-traduttore-ru-en
"Mi chiamo Sonia e sono una traduttrice da russo e inglese. Dopo la laurea ho lavorato soprattutto in ambito audiovisivo, traducendo sottotitoli per agenzie e festival cinematografici, anche se continuo a inseguire il sogno di lavorare (anche) in editoria. Mi interessa la cultura contemporanea nelle sue forme più o meno insolite e con il mio lavoro voglio contribuire alla sua diffusione. Per questo collaboro con il MalatestaShort Film Festival; ma anche perché è bello far crescere qualcosa di nuovo, soprattutto se si lavora nella propria città e insieme a persone che mettono passione in ciò che fanno. Sarò ingenuamente ottimista, ma credo ancora che con le idee originali si possa migliorare il mondo.Per me i cortometraggi sono la forma perfetta contro pregiudizi e stereotipi: solo perché sono corti non significa che abbiano poco da dire."

Abele Gasparini
"Laureato all’I.S.I.A. di Urbino, sono grafico freelance ma mi occupo anche di fotografia.Come grafico ho esperienza nell’ambito della comunicazione sociale: lavoro con istituzioni della Regione Emilia-Romagna nell'ambito dell’immigrazione, dei rifugiati, della divulgazione della lingua italiana per stranieri e seguo campagne sociali promosse da alcune ONG locali.La mia passione per la fotografia nasce invece grazie agli studi presso l’Istituto Professionale di Grafica Pubblicitaria a Cesena. Da diversi anni collaboro come operatore fotografico nella stagione estiva a Cesenatico e in quella invernale a Madonna di Campiglio. Fotografo eventi sportivi ma mi interessa anche la fotografia sociale e di ricerca.Amo il cinema e i cortometraggi che considero una forma d'arte a pari livello dei lungometraggi e un laboratorio indispensabile di sperimentazione e creatività."

Daniela Doppler
"Sono di origine austriaca ma vivo in Italia dal 2004. Sono arrivata qui attraverso il Servizio Volontario Europeo per svolgere un'esperienza internazionale e oggi lavoro nel reparto logistica di una multinazionale locale e seguo spedizioni in tutto il mondo.Il mio cuore batte da sempre per l’Italia con tutte le sue sfaccettature geografiche e culturali. La passione per i vini italiani e non, mi ha portato ad una Laurea in Viticoltura ed Enologia. Sono convinta che i propri sogni nella vita vadano realizzati e questo traguardo per me è stato una grande soddisfazione.I film corti anche se di breve durata, elaborano spesso temi importanti con uno sguardo differente, arricchendo così il nostro modo di vivere. Apprezzo particolarmente i cortometraggi di animazione perché permettono di trasmettere idee e sogni attraverso disegni realistici o anche fantastici."

Marco Solfrini
"Sono l'ideatore del MalatestaShort Film Festival e ho intrapreso questo progetto con grande entusiasmo!Amante da sempre dei cortometraggi, sono frequentatore assiduo dei festival presenti nelle vicine province.Negli ultimi 4 anni ho preso parte alle valutazioni e selezioni dei cortometraggi del Sedicicorto Film Festival, traendone ispirazione e sviluppando il desiderio di diffondere la cultura cinematografica realizzando un festival nella mia città natale, Cesena, molto attiva nelle iniziative cinematografiche in genere, ma carente per quanto riguarda l'offerta cortometraggi e documentari. Ringrazio il team che sta supportando il progetto, composto da vecchi e nuovi amici con interessi comuni, senza di loro tutto questo non sarebbe possibile! Dei cortometraggi adoro la loro capacità di sintesi, in grado di trasmettere un messaggio in pochi minuti e sorprendere!! Alcuni sono dei veri capolavori."

Leda Sacchetti

HELP US TO GROW!
Copy and paste the banner code in your website.