Corti di lunga memoria - International Film Festival




via III Ottobre 8
Logo of Corti di lunga memoria - International Film Festival

notifications_active
21/08/2019
query_builder
30'
attach_money
A pagamento
attach_file
PDF icon bando_ita_def_compressed.pdf
Periodo del Festival: 
da Giovedì 7 Novembre 2019 a Sabato 9 Novembre 2019
Descrizione del Festival: 

Il Festival “Corti di lunga memoria” è un festival internazionale del cortometraggio, alla sua prima edizione.
Sono ammessi al Concorso i cortometraggi realizzati negli ultimi cinque anni: a partire dal Gennaio 2014 fino a tutto il 2019.

Il Festival vuole coniugare Cinema, Storia e Scuola, accogliendo opere da tutto il mondo che rappresentino, con le loro tematiche, uno degli aspetti rilevanti della storia dell’Europa dell’ultimo secolo.

La serata finale del Festival, che si terrà ad Ascoli Piceno, è programmata per il 9 Novembre 2019, a trent’anni esatti dalla caduta del muro di Berlino, un momento cardine per la storia dell’Europa contemporanea, un evento denso di significati che aprì ad un orizzonte del tutto nuovo. Allo stesso modo, attraverso questa prima edizione, il nostro Festival si propone di inaugurare un’iniziativa capace di aprire nuovi ed importanti orizzonti culturali.

Premi:

- 2.000 € al miglior cortometraggio assoluto. Il premio verrà assegnato al cortometraggio che meglio, attraverso la narrazione, rappresenterà lo spirito culturale del Festival.

- 500 € al miglior cortometraggio di fiction.

- 500 € al miglior cortometraggio di animazione.

- 500 € al miglior cortometraggio di documentario.

- 500 € Premio del pubblico – Assegnato dalla Giuria degli studenti.

- 250 € al miglior cortometraggio scolastico.

Il montepremi totale ammonta a 4.250 €.

Il Festival si riserva la possibilità di aggiungere altri premi, sia in denaro, sia in beni; la giuria potrà assegnare, a sua discrezione, eventuali menzioni speciali e premi tecnici.

Il Festival intende promuovere la forma espressiva ed artistica del cortometraggio ed è rivolto a tutti i registi, gli autori e i videomakers che abbiano realizzato un cortometraggio che tratti uno degli aspetti rilevanti della storia dell’Europa contemporanea.

L’arco temporale di riferimento è il seguente:

Dall’inizio del primo conflitto mondiale (1914) fino ai nostri giorni (2019).

In via esemplificativa e non esaustiva saranno ammessi alla selezione i cortometraggi che affronteranno una (o più) delle seguenti tematiche:

Memorie e tradizioni - Guerra - Pace e Disarmo - Terrorismo Nazionale ed Internazionale - Immigrazione - Integrazione - Razzismo e Discriminazione - Mafia e Antimafia - Totalitarismi e Dittature - Movimenti di Resistenza - Femminismo e Diritti delle Donne - Diritti Sociali e Culturali - Storia dell’Unione Europea - Educazione Ambientale e Storia dell’Ambiente - Scienza e Tecnologia - Religioni - Storia dell’Educazione - Arti e Movimenti Culturali - Storia della Demografia - Storia della Famiglia.

Più in generale, verranno ammessi alla selezione tutti quei cortometraggi che possano rappresentare uno degli aspetti caratterizzanti della storia e della cultura europee degli ultimi cento anni.

Sono ammessi cortometraggi nelle seguenti categorie:

a) FICTION: cortometraggi di fiction (di ogni genere)
b) ANIMAZIONE: cortometraggi di animazione
c) DOCUMENTARIO: cortometraggi di documentario
d) SCUOLE: cortometraggi e cortometraggi di documentario realizzati dalle scuole di ogni ordine e grado sia di fiction sia d’animazione.

Per tutte le sezioni, sono ammessi cortometraggi da ogni paese del mondo, di ogni lingua e nazionalità, purché trattino uno dei temi ammessi al concorso.

Tutte le opere in lingua non italiana devono essere obbligatoriamente sottotitolate in inglese.

Organizzatori: 
“Corti di lunga memoria” è stato ideato da Alberto De Angelis, che ricopre il ruolo di direttore artistico del Festival. L’iniziativa è stata accolta dall’ ISC. “L. Luciani – SS. Filippo e Giacomo” che ha partecipato come Capofila di progetto al Bando “Cinema per la scuola – Buone Pratiche, Rassegne e Festival” indetto e sostenuto dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e dal MIBAC (Ministero dei beni e delle attività culturali), ricevendo il finanziamento più alto tra le consimili iniziative presentate nella Regione Marche.

Il Festival è patrocinato dalla Fondazione Marche Cultura e dalla Marche Film Commission.